Fotos

Photographer's Note

La pesca nel Mar Mediterraneo, dal punto di vista delle regioni periferiche marittime, ha un valore culturale, economico e sociale importantissimo.
Di fatto, molte comunità hanno vissuto, vivono e vogliono continuare a vivere del mare, in un contesto di pesca responsabile, rispettosa e in equilibrio con l'ambiente dal quale attingono la propria fonte di sostentamento.
La pesca mediterranea, in generale, è costituita da una flotta artigianale, nella quale spesso l'armatore è anche il capitano e l'equipaggio è formato da persone con vincoli familiari.
Queste imbarcazioni salpano e rientrano in porto ogni giorno, dispongono di un sistema di vendita per la maggior parte dei casi collaudato e relazionato con le proprie comunità, integrato nel mondo della ristorazione e del turismo.
Caratteristica di questa tipologia di pesca è quindi la presenza di sistemi locali consolidati rappresentati da piccole comunità di pescatori, dove si registra grande professionalità derivante da cultura, tradizione, esperienza tramandatasi per generazioni.
Da un punto di vista delle catture, la pesca mediterranea si caratterizza per la sua multi-specificità, cioè si rivolge alla cattura di un numero elevato di specie, ed è una pesca selettiva grazie all'impiego di molteplici attrezzi, contrariamente a quanto avviene per la pesca del Nord Europa, prevalentemente mono-specifica, concentrata cioè sul prelievo massivo di singole specie. La specificità del Mediterraneo per lungo tempo non ha trovato un'adeguata rappresentatività nella politica europea della pesca. Solo recentemente è stato emanato un regolamento relativo alla pesca del Mediterraneo (Regolamento (CE) n. 1967 del 2006).
Il Regolamento è fortemente incentrato sulla protezione delle risorse, vietando la pesca di alcune specie ed aumentando la selettività di alcuni attrezzi, e sulla necessità di avviare programmi di gestione della pesca.

ishing in the Mediterranean Sea, from the standpoint of Peripheral Maritime Regions, has a cultural value, economically and socially important.
In fact, many communities have lived, live and want to continue living in the sea, fishing in a responsible, respectful and in balance with the environment from which to draw their livelihood.
The Mediterranean fisheries, in general, consists of a small-scale fleet, where often the owner is also the captain and the crew is composed of persons with family ties.
These boats leave and return to port each day, have a sales system for the majority of cases tested and reported with their communities, integrated into the world of catering and tourism.
Characteristic of this type of fishing is therefore the presence of established local systems represented by small fishing communities, where there is great professionalism arising from culture, tradition, experience passed down for generations.
From the point of view of the catch, fishing Mediterranean is characterized by its multi-specific, ie is directed to the capture of a large number of species, and is a selective fishery through the use of multiple tools, contrary to what happens for fishing for northern Europe, mainly mono-specific, that is focused on taking massive individual species. The specificity of the Mediterranean for a long time did not find adequate representation in the European fisheries policy. Only recently has issued a regulation on fishing in the Mediterranean (Regulation (EC) No 1967 of 2006).
The Regulation has a strong focus on resource protection, prohibiting fishing for some species and increasing the selectivity of some tools, and the need to initiate programs for fisheries management.

Nobody marcou esta nota como útil

Photo Information
Viewed: 1782
Points: 26
Discussions
  • None
Additional Photos by letizia falini (faletiz) Gold Star Critiquer/Gold Star Workshop Editor/Gold Note Writer [C: 579 W: 51 N: 1604] (10113)
View More Pictures
explore TREKEARTH