Fotos

Photographer's Note

L’attività dei gruppi folk è rivolta alla riscoperta del patrimonio iconografico del paese, come la ricerca e la ricostruzione del vestiario tradizionale, già splendido, ma mancante di qualche elemento andato in disuso nei primi decenni del secolo scorso: il vestiario di tutti i giorni, quello indossato nei giorni di festa, l’abito della nubile, della sposa, della vedova, della prioressa, a seconda, quindi, del ruolo nella società, dello stato civile e delle varie ricorrenze.

La vedova scalza. di di Salvatore Niffoi, Adelphi pagg. 182,

.....Mintonia Savuccu, prossima alla morte, scrive dall'Argentina alla nipote rimasta nel suo paesino d'origine in Sardegna per raccontarle la sua storia. E' una storia d'amore, che ha luogo fra le due guerre, in una Barbagia arcaica e primitiva. È qui che Mintonia e Micheddu si conoscono e si amano fin da bambini. E continueranno ad amarsi anche quando Micheddu si darà alla macchia e i due potranno vedersi solo di nascosto. Anche quando Mintonia scoprirà che Micheddu ha avuto un figlio da un'altra donna. Il giorno in cui Micheddu viene ucciso a tradimento, Mintonia decide di lasciare quel paese maledetto e di andarsene altrove. Non prima, però, di aver compiuto la sua vendetta. E' così che dopo molto anni Mintonia si trova in Argentina e ripercorre la storia del suo amore.
"IMPORTANTE"
Vincitore del Premio Campiello 2006, Salvatore Niffoi racconta una Sardegna mitica, feroce e crudele attraverso una storia di passioni forti a tinte fosche. Il dialetto sardo è la lingua che rispecchia l'anima dei personaggi e di una terra, teatro di amori e assassinii, un linguaggio che esprime fin dall'incipit la violenza primitiva di una donna assetata di vendetta, una "femmina malasortata" che dovrà farsi giustizia da sola: "Me lo portarono a casa un mattino di luglio, spoiolato e smembrato a colpi di scure come un maiale ... Lo stesi sul tavolo di granito del cortile, quello che usavamo per le feste grandi, e lo lavai col getto della pompa ... Pthù! Maledetti siano quelli che gli hanno squarciato il petto per strappargli il cuore con le mani e prenderlo a calci come una palla di stracci!". Mintonia è il centro della storia, con il suo amore e la sua gelosia, con la sua rabbia e la sua ferocia da eroina tragica. Mintonia è la voce narrante che ricostruisce in flash back, in una lettera - testamento, il proprio passato, a partire da un lontanissimo 1915 fuori dal tempo. Accanto a lei ci sono gli uomini: il bandito braccato Micheddu che dovrebbe essere il cattivo e il podestà, l'uomo d'ordine, che dovrebbe essere il buono ma in realtà la giustizia non è quella degli schemi e dei ruoli...

Sonata11, delpeoples, Silvio1953, paololg, Mari63, Kofman, Vasa marcou esta nota como útil

Photo Information
Viewed: 3355
Points: 30
Discussions
  • None
Additional Photos by Gianfranco Calzarano (baddori) Gold Star Critiquer/Gold Star Workshop Editor/Gold Note Writer [C: 1866 W: 124 N: 3543] (20341)
View More Pictures
explore TREKEARTH