Fotos

Photographer's Note

I want to make a break for a moment in the series of seascapes to introduce one of the most famous landmark of Cagliari which I never posted before.

The tower was built in 1305 by John Capula, the same architect of the twin Elephant’s Tower, and owes its name to the Church of San Pancrazio, which previously was located nearby. The tower is located in the highest part of the Castello quarter and was part of the defence of the city implemented by the Pisans. Three sides are made of white limestone, while the fourth side, facing the Castle, is open - as usual in Pisan Towers - and showing the four wooden stores. The tower, more than thirty meters high, was surrounded by a defensive wall and a moat. Like the Elephant's Tower, this was first used as a warehouse by the Aragonese, once closed the open side, and then as a prison. The restoration at the beginning of the twentieth century reopened the walled side and gave back to the tower its original aspect. Recently the reinforcement of the wood planks has allowed again access to it, so that from its top a wide panorama of the city can be seen.

ITALIANO

Interrompo un momento la serie di paesaggi marini per presentare uno dei monumenti più conosciuti di Cagliari che ancora non avevo pubblicato. Chi avrà visto gli altri miei lavori penserà di averla già vista ma in realtà si trattava della torre gemella dell'Elefante perfettamente identica, situata non molto lontano da questa ad un livello inferiore.

La Torre fu costruita nel 1305 da Giovanni Capula, già architetto della gemella Torre dell'Elefante, e deve il suo nome alla Chiesa di San Pancrazio, che in passato si trovava vicina. La Torre si trova sulla parte più alta del quartiere di Castello, in prossimità di uno degli ingressi, ed era parte del progetto di difesa della città attuato dai Pisani. Tre lati sono realizzati in calcare bianco, mentre il quarto lato, rivolto verso il Castello, è aperto - come consuetudine delle torri pisane - e lascia vedere i quattro piani in legno. La Torre, alta oltre trenta metri, era circondata da una muraglia difensiva e da un fossato. Come la Torre dell'Elefante, anche questa venne utilizzata prima dagli Aragonesi come magazzino, una volta chiuso il lato aperto, e poi come prigione. Il restauro di inizio Novecento ne riaprì il lato murato, restituendo alla Torre le caratteristiche originarie. I lavori di rinforzo dei piani in legno ne hanno permesso l'accesso, così da poter osservare un ampio panorama della città.

Photo Information
Viewed: 2299
Points: 62
Discussions
Additional Photos by Ingenua Mente (Longroute) Gold Star Critiquer/Gold Star Workshop Editor/Gold Note Writer [C: 2681 W: 169 N: 4719] (19600)
View More Pictures
explore TREKEARTH