Fotos

Photographer's Note

n° 2 WORKSHOPS

Sulle ferrovie in Sardegna ....
..le ferrovie,
anche quando si dovette riconoscere pubblicamente il fallimento di tale
collegamento, continuarono ad essere costruite con la stessa logica di rapina,
sia perché persino le traversine e la lignite, pure abbondanti in Sardegna,
venivano importate dall’Inghilterra, sia, anzi principalmente, perché
si crearono in due momenti differenti ulteriori isole di miseria dentro
il sottosviluppo: nell’immediato, per la ferrovia principale, con la scelta di
un tracciato assai discutibile e, a distanza di pochi anni, costruendo le ferrovie
secondarie con un diverso tipo di scartamento e con tracciati impossibili.
Che dire poi degli industriali caseari che si impiantarono nell’Isola verso
la fine del secolo scorso e, incentivando la produzione del latte, favorirono
vieppiù il latifondo, sfruttando il pastore in varia misura ma ponendo
sempre il bracciante agricolo in condizioni di estrema miseria per i salari
di fame conseguenti alla ridotta o assente richiesta di forza lavoro; oppure
ancora del monopolio per lo sfruttamento del vasto patrimonio boschivo o
dell’insediamento di quella particolare e rapace forma del protocapitalismo
industriale indirizzata verso lo sfruttamento della monocultura estrattiva
che si era impiantata nel Sulcis-Iglesiente fin dalla prima metà
dell’Ottocento


http://www.photorail.com
http://www.photorail.com/phr2-le%20concesse/images/fds/gen2005-lde601-110996conuoro.jpg
http://www.ferrovie.it/ferrovie.vis/timdettvp.php?id=6125

francio64, Kielia, Charo, Silvio1953, danos, paololg, emilbo marcou esta nota como útil

Photo Information
Viewed: 1046
Points: 30
Discussions
  • None
Additional Photos by Gianfranco Calzarano (baddori) Gold Star Critiquer/Gold Star Workshop Editor/Gold Note Writer [C: 1866 W: 124 N: 3543] (20341)
View More Pictures
explore TREKEARTH